Video Stampa Thindown Chalenger 2018
settembre 21, 2018
Riepilogo di giornata – Semifinale
settembre 23, 2018
Vedi tutti

Riepilogo di giornata – Day7

THINDOWN CHALLENGER DEI FAGGI: IN SEMIFINALE SI AFFRONTERANNO TRAVAGLIA-NAPOLITANO E DELBONIS-MONTEIRO

Italia-Sud America. E’ questo il leit motiv delle semifinali del Thindown Challenger in programma sabato sul campo centrale del circolo i Faggi di Biella. Da una parte Stefano Napolitano e Stefano Travaglia; dall’altra Federico Delbonis e Thiago Monteiro. La partita più attesa dagli appassionati locali era ovviamente quella che metteva in campo ‘l’enfant du pays’ Stefano Napolitano, cresciuto in questo circolo, e la tds numero 1 e 94 Atp Roberto Carballes Baena. A segno dodici mesi fa, questa volta l’iberico si è dovuto inchinare ala versione migliore di Napolitano, quella in grado di piazzare tanti vincenti con il rovescio, ma anche di chiudere con il diritto, a volte meno incisivo, ma in questa occasione micidiale. E’ finita 6-3, 3-6, 6-1 davanti a oltre 250 spettatori.

«E’ stata una partita dura – dice al termine del match giocato sul campo centrale dei Faggi Napolitano -. Sono partito bene (3-0), poi mi sono fatto recuperare. Però mi sentivo sopra nel gioco e così sono riuscito a sfruttare le occasioni. Nel secondo sono sceso un attimo (sul 2-3 ha perso per la seconda volta il servizio, ndr), però ho saputo reagire. Non so se è la più bella partita dell’anno: certo vincerla davanti alla mia famiglia e agli amici è un valore aggiunto». Oggi alle 15 sfiderà Stefano Travaglia.

«Un ottimo atleta – conclude -. Sta facendo bene da un paio di stagioni e sarà durissima. Ha battuto in due set Lorenzi, ha servizio e diritto micidiali, ma adesso mi godo questa vittoria».

Aveva vinto tutti i precedenti (tre, di cui uno a livello internazionale giocato nel 2015 ad Andria) dimostrandosi un po’ la bestia nera di Paolo Lorenzi. Così Stefano Travaglia ha fatto poker piegando il più esperto rivale per 6-2, 7-5. «Sono partito alla grande, giocando una bella partita – afferma il marchigiano -. Quest’anno ho fatto delle buone qualificazioni a Wimbledon e Us Open, centrando il primo turno del main draw, a differenza di Parigi dove non riuscii a esprimere il mio gioco. Dopo essere arrivato 108 nel ranking Atp ho cambiato alcune cose. Con il nuovo team sono più sereno e cercherò di esprimere il meglio in ogni partita. A Genova per esempio ho perso al tie-break del terzo. Ma è stato incredibile Delbonis».

Brasile-Argentina 1-0, ma già sabato ci sarà la rivincita. Thiago Monteiro, ventiquattrenne di Rio de Janeiro ha sconfitto nei quarti Marco Trungelliti per 6-1, 6-2 e in semifinale (in programma alle 13) si troverà di fronte un altro sud americano: Federico Delbonis. «Quello che ho vissuto è stato un giorno perfetto: sapevo di affrontare un avversario tosto, che ha vinto due Challenger, ma ero pronto mentalmente e fin dal primo punto sono partito forte – racconta Monteiro -. Così è arrivato subito il break e ho trovato maggiore fiducia e confidenza nei miei colpi».

Nell’ultimo mese Monteiro non aveva giocato molto bene, anche se in stagione può annoverare la semifinale nell’Atp 250 di Quito, i quarti nell’Atp 500 di Amburgo (dove si è sbarazzato, tra gli altri, di due top 50 come Simon e Verdasco); mentre a livello Challenger conta la semifinale a L’Aquila, dove fu stoppato da Lorenzi. «Forse a un certo punto mi sono messo un po’ troppa pressione. Ho cambiato allenatore e anche il circolo: ora sono contento, ma ho dovuto adattarmi. Però devi continuare a lavorare perché il tennis non regala nulla».

Sulla nuova sfida contro l’argentino Delbonis dice: «E’ un altro giocatore molto forte: è stato ad alto livello e ha tanta esperienza. E’ il favorito, ma cercherò di focalizzare ogni punto e sfruttare le occasioni che si potranno creare».

Sabato mattina alle 11 si disputerà la finale del doppio. A contendersi il successo e l’iscrizione nell’albo d’oro, che conserva anche il nome di una star come Leander Paes (capace di aggiudicarsi 18 titoli dello Slam in doppio e vincitore ai Faggi con Andre Begemann dell’edizione del 2016) saranno Fabricio Neis e David Vega Harnandez, opposti a Rameez Junaid e Purav Raja.

RISULTATI QUARTI DI FINALE

[6] S. Travaglia (Ita) b. [3] [WC] P. Lorenzi (Ita) 6-2, 7-5

[2] F. Delbonis (Arg) b. F. Arguello (Arg) 6-2, 6-4

  1. Napolitano (Ita) b. [1] R. Carballes Baena (Esp) 6-3, 3-6, 6-1

[4] [Alt] T. Monteiro (Bra) b [5] M. Trungelliti (Arg) 6-1, 6-2

RISUTATI SEMIFINALI TABELLONE DI DOPPIO

[4] R. Junaid (Aus) / P. Raja (Ind) b. P. Cachin (Arg) / M. Trungelliti (Arg) 7-5, 6-4

[3] F. Neis (Bra) / D. Vega Hernandez (Esp) b. [1] A. Behar (Uru) / F. Romboli (Bra) 6-4, 6-1

ORARIO DI SABATO 22 SETTEMBRE

CENTRALE ALVIGINI start 11:30

[3] F. Neis (Bra) / D. Vega Hernandez (Esp) vs [4] R. Junaid (Aus) / P. Raja (Ind)

Not Before 13

[4] [Alt] T. Monteiro (Bra) vs [2] F. Delbonis (Arg)

Not Before 15

  1. Napolitano (Ita) vs [6] S. Travaglia (Ita)

 

 

Fotografie: Anna Miletti