Ecco le Wild Card assegnate dalla fit per il Thindown Challenger
settembre 14, 2018
Riepilogo di giornata – Day2
settembre 16, 2018
Vedi tutti

Riepilogo di giornata – Day1

PRIMI MATCH AL THINDOWN CHALLENGER DEI FAGGI. SUBITO OUT I
TENNISTI DI CASA ZORZI E CERETTI. NEL MAIN DRAW STEFANO
NAPOLITANO SE LA VEDRA’ CON GIMENO-TRAVER

Con i primi campioni della racchetta arrivati in città e subito sui campi dei Faggi per
allenarsi, sono iniziati ieri i match di qualificazione del Thindown Challenger, torneo
internazionale Atp Tour con montepremi di 43mila euro.
E’ stata una partita fin troppo veloce quella del diciassettenne di casa Edoardo
Ceretti, sconfitto nel derby piemontese dal novarese Giovanni Fonio per 6-0, 6-0.
«All’inizio ero un po’ teso, ma il mio rivale ha spinto dal primo all’ultimo quindici e
non sono entrato in partita – dice Ceretti -. Nei primi giochi del secondo set qualche
chance me la sono costruita, soprattutto con la battuta, però poi ai vantaggi è sempre
riuscito a portarsi a casa i vari giochi». E conclude: «Quest’anno ho giocato meno,
complice lo studio, ma punto a fare una bella preparazione quest’inverno e poi
disputare più tornei nella prossima stagione».
Qualche game e una prestazione più convinta l’ha sciorinata Sebastiano Zorzi.
Opposto al brasiliano Fabricio Neis (28 anni, numero 1048 in singolo, ma discreto
singolarista, arrivato fino alla 449° posizione cinque anni fa) Seba è uscito sconfitto
per 6-2, 6-2.
I big in città
Il sorteggio effettuato dal supervisor Riccardo Ragazzini e dal nuovo direttore del
torneo Lorenzo Lanza, a cui Cosimo Napolitano ha deciso di passare la palla, pur
mantenendo un ruolo di primaria importanza nell’organizzazione dell’evento, ha
consegnato alla testa di serie numero 1, lo spagnolo Roberto Carballes Baena (94
Atp) l’azzurro Lorenzo Giustino. In precedenza i due si sono affrontati già per ben
cinque volte. Due nel 2012 in Spagna (1-1); altre due nel 2014 (ancora situazione in
parità), mentre l'ultima sfida, disputata nel 2016 a Casablanca, vide l'iberico prevalere
in due set (7-6, 6-1).
Federico Delbonis (2 del seeding e 100° al mondo) e Paolo Lorenzi (113 Atp)
aspettano invece un qualificato; mentre Thiago Monteiro (117) esordirà con la wild
card Andrea Pellegrino. Sorteggio non facile per il talento di casa: Stefano
Napolitano se la dovrà infatti vedere con l’esperto spagnolo Danier Gimeno-Traver,

33 anni, ora numero 158 (in passato arrivato fino al 48° posto ). Tra i due c’è un
precedente recente: quest’anno in Turchia vinse il tennista nativo di Valencia per 7-6,
6-3. Domenica dalle 12 sono in programma i match del secondo turno di
qualificazione.